Chiese

Allevè

Cappella dedicata a Nostra Signora delle Nevi. La cappella originale fu costruita nel 1772 con il denaro offerto da Mr. De Courten Maggiore del reggimento di Kolbremant al servizio di Casa Savoia per dimostrare la loro devozione. Essendo questa cappella sempre molto umida, nel 1855 gli abitanti ottennero il permesso di venderla e di costruirne una nuova che nel 1857 fu eretta ente morale da Sua Maestà Vittorio Emanuele.

Chezal

Chezal Nel 1843 Giuseppe Lantelme a nome di tutti gli abitanti del villaggio chiese al vescovo di Pinerolo l'autorizzazione a costruire una cappella dedicata al Santo Cuore di Maria che fu benedetta nel 1852. Da notare il campanile a vela.

Duc

Duc La cappella originaria fu eretta nel 1751 per volere di Matteo Villot nativo della borgata e dedicata alla Natività di Maria Vergine. Nel 1797, i famigliari, temendo che la cappella cadesse in rovina, l'offrirono alla popolazione della borgata. Nel 1803 la cappella venne ricostruita a spese degli abitanti. Essa fu interdetta al culto dal 1845 al 1873 a causa dell'umidità che la rendeva insalubre. Da notare l'imponente campanile a vela.

Grand Puy

Grand Puy La chiesa, dedicata a S. Giovanni Battista, fu voluta da Carlo Emanuele III (1739).L'incendio che distrusse quasi totalmente l'intera frazione il 20 gennaio del 1924, danneggiò solo una parte del tetto della chiesa, sopra l'abside. Il rifacimento del tetto (1995 e sono caratteristiche le vetrate artistiche raffiguranti scene religiose. L'oggetto di maggior pregio è l'icona di S. Giovanni Battista del 1739, opera del pittore Botto, posta sopra l'altare. La chiesa conserva anche una reliquia di S. Giovanni Bosco.Nel 1993 è stato collocato sulla torre campanaria, a cura degli abitanti, un orologio elettrico.

La Rua'

La Rua Quella dell'Assunzione di Maria Vergine è una chiesa del tardo Seicento voluta dal Re Sole. Dell'edificio originario rimangono il dossale dell'altare maggiore corrispondente al progetto del Debordes; il complesso tabernacolo a due livelli simile a quelli di Grenoble e dedicato a S. Francesco da Sales, il fonte battesimale, l'acquasantiera e un confessionale con i gigli di Francia. Da segnalare un'icona nell'altare maggiore del Du Pour (1700) e altre due negli altari laterali dipinte da Alessandro Vacca.La chiesa parrocchiale sotto il titolo di ?S. Maria Assunta? serviva in principio tutta l'alta Val Pragelato. Le pitture attuali della chiesa vennero eseguite nel 1902 per iniziativa del parroco don Samuel. Il campanile costruito nel 1837 è fornito di tre campane; l'orologio del campanile venne realizzato nel 1906 con offerte della popolazione. Di realizzazione recente(1968) le attuali vetrate della chiesa raffiguranti i S.S. Sacramenti. L'altare rivolto verso il popolo, è opera del signor Guido Ronchail, scultore in legno, e rappresenta l'Ultima Cena (1980).

Orario S. Messa

Sabato ore 18.00 (in inverno alle 17.30)
Domenica ore 8.00, 10.00, 18.00 (in inverno alle 17.30)

Laval

Laval La chiesa di San Giacomo Maggiore fu costruita nel 1686 per ordine di Re Luigi XIV, per permettere ai nuovi convertiti alla religione cattolica di professare il proprio culto. Fu eretta in Parrocchia nel 1698. Nel 1711 e nel 1755 la Chiesa e la casa curiale furono spazzate via da una valanga ma vennero ricostruite nel 1758 su progetto dell'ingegnere Garilliet di Pinerolo a spese del re Carlo Emanuele III. Nel 1944 la Chiesa e la casa curiale vengono gravemente danneggiate da un incendio appiccato dai tedeschi per distruggere i rifiuti partigiani, e restaurate nel 1948 ? 1949 a cura del Genio Civile.

Souchères Basses

Soucheres Basses La chiesa dedicata al Santo Nome di Maria è del 1735.Da segnalare due pregevoli meridiane di Zarbula del sec. XIX.

Casa Alpina

Santuario di architettura contemporanea costruito nel 1959 su progetto dell'arch. Chiappini e dedicato alla Madonna delle Nevi, con opere dello scultore Enrico Manfrini, tra cui il Cristo

Traverses

Traverses L'antica chiesa di San Lorenzo esisteva gia nel 1494 intitolata prima a Santa Maria delle Grazie e più tardi a Nostra Signora della Visitazione. Dal 1560 circa al 1685 venne usata come Tempio Valdese. Nel 1688 venne ricostruita. per volere di Luigi XIV e intitolata a San Lorenzo. Tra il 1790 e il 1800 fu costruita la volta. Nel 1842 fu sopraelevato il campanile su progetto dell'architetto Bianchi delle Fortificazioni Militari di Fenestrelle. Nel 1889, a cura del parroco Giovanni Battista lantelme fu restaurato l'interno della chiesa con affreschi del Gennaro e la decorazione del Felli. All'interno si può notare uno stemma dei Delfini di Vienne.

Sono originari il portale e il pulpito, un'icona del Du Four, ora senza retablo, un'acquasantiera, il fonte battesimale, il tabernacolo dello scultore Bertet, la cantoria e un dipinto su tela con S. Giacomo Maggiore (1763) siglato N.L.M.

Orario S. Messa
Domenica ore 11.00

Villardamont

Villardamont Fu costruita nel 1753 dalla popolazione della borgata con l'aiuto di Carlo Emanuele III e fu intitolata alla Natività si San Giovanni Battista. Deterioratasi nel corso degli anni fu sostituita nel 1854 da una nuova Cappella su progetto dell'architetto Giovanni B.Carlin di Oulx commissario delle fortificazioni.